Arrampicate scelte per principianti e non, una scelta di itinerari classici e sportivi nella bellissima Valle del Sarca dal clima mite grazie alla presenza del Garda. E' possibile fare attività tutti i giorni durante la stagione invernale e la primavera.

PARETE DEL COLODRI

Via Incompiuta. Via sportiva e alpinistica con fessure e diedri lungo quasi tutta la parete. Difficoltà: VI+, VII, 2 passaggi AO - 350 m.

Segantini. VIa spettacolare con roccia ottima e un tiro di 6C che corre lungo una fessura di 20 metri. Difficoltà: 6c - 280 m

RUPE SECCA (Colodri)

Mescalito. Via caratterizzata da roccia di ottima qualità e molto aggettante.Il tetto può essere superato in libera (6b A0 oppure 7a). Difficoltà: 6b - 250 m

PARETE EST (Colodri)

Via Renata Rossi. Dedicata alla prima donna guida alpina, questa via si distingue per una continuità di di fessure e diedri di difficoltà sempre molto continue fino alla fine. Difficoltà: V+/VI, A0 - 300 m

CIMA DELLE COSTE

Diedro Martini. Imponente parete divisa in due da cenge: la prima parte è caratterizzata da diedri, fessure e e strapiombi, mentre la seconda parte è il diedro vero e proprio. VI/V+, 600m.

Dino Sottovia. Via di arrampicata varia lungo fessure, diedri e placche. Difficoltà: V+, VI, 2 passi A0 - 500 m.

 

PALA DELLE LASTIELE

Via l’Isola di Nagual. La via segue un bellissimo sistema di diedri, per un’arrampicata tecnica ed estetica. Difficoltà: VI/V+ A0 - 280m

PIAN DE LA PAIA

Diedro Manolo. La via, aperta da Manolo, Groaz e Furlani, sale lungo un bellissimo e logico diedro. Difficoltà: VI+/V+, A0 - 400 m.

DAIN

Orizzonti Dolomitici. Perfetta per i neofiti, questa via è completamente attrezzata con fix molto ravvicinati. Difficoltà:  IV+, V (alcuni passaggi) - 200 m.

Diedro Maestri. Via di grande soddisfazione. Itinerario alpinistico, richiede integrazione e una certa esperienza su vie di questo tipo. Difficoltà: VI+, A0 - 350 m

Loss Pilati. Linea superba, meglio nota com Direttissima al Piccolo Dain. Difficoltà: VI+, A1 - 350 m

CASALE

Via del Missile. Via molto logica con una traversata iniziale, seguita da diedri e un camino. Una bellissima e intensa fessura in dulfer porta a un torrione staccato. Difficoltà: VI (A0), VI+ - 300 m.

Non di solo pane. Via alpinistica su placche e traversi corti. Difficoltà: VI+ (A1) - 350 m.

MANDREA

Pilastro Gabrielli. La via eccelle per bellezza e logica di fessure e diedri, dall’inizio alla fine. Difficoltà:  V+, VI+, 1 passo A0 - 300 m.

 

PARETE  DEL PADARO

Via  Esculapio. Via dalla progressione uniforme, caratterizzata da diedri, fessure e placche. Difficoltà: V+, 230 m

Via della Rampa. Via lineare e armonica nella sua composizione generale. Perfetta per chi ha cominciato ad affrontare vie a più tiri. Difficoltà: V+,V 220m

Via Artemis. La via si sviluppa lungo una sequenza di diedri, fessure e placche per un’arrampicata molto varia. Difficoltà: VI-/V+, 220m

Via La Fiamma. La via è caratterizzata da una piccola torre nella parte iniziale e poi dalla parete principale. E’ unica nel suo genere, poiché al centro si trova un eremo. Difficoltà: VI/VI+, 220m

PARETE SAN PAOLO

Via Selene. Via caratterizzata da una parete con placche e buchi, diedri e strapiombi. Prevalentemente alpinistica e non molto sportiva. Difficoltà: IV+, 150m.

Via Aganippe. Via dalla partenza aggettante tra i grandi tetti, seguita da una placca e da una rampa che ne permette la prosecuzione. Difficoltà: V/V+ - 200 m

 

COSTE DELL’ANGLONE

Via le scalette dell’Indria. Via logica con tanti bei passaggi, caratterizzata da una roccia di grande qualità con buchi e fessure. Difficoltà: VI/VI-, 320m

Via il profondo rispetto dell’Indria. Via caratterizzata da placche iniziali e, successivamente, da diedri-fessure e spigoli con pilastro finale. Difficoltà: VI/VI-, 350m

Via anche le donne vogliono arrampicare. Via ben protetta, caratterizzata da roccia sana. C’è traverso piuttosto impegnativo, ma azzerabile. Difficoltà: 6b/5c -

 

PLACCHE ZEBRATE

46° parallelo. Via perfetta per chi comincia ad affrontare il mondo delle vie a più tiri. Chiodatura regolare e soste ben attrezzate. Difficoltà: IV - 250 m.

Superclaudia. Via ben protetta e con soste comode. Una roccia ottima permette di godersi pienamente qualche passaggio delicato. Difficoltà: V - 450 m.

Similaun. Via bella, costante e molto divertente su roccia ottima. Difficoltà: 5 b con un passo di 6a - 310 m.

Luna 85. Una delle vie più belle della parete, caratterizzata da roccia davvero spettacolare. Difficoltà: 6a costante un passo di 6b+ - 400 m.

RITROVO E DETTAGLI

RITROVO: Ore 8,00 Arco di Trento, breafing con la guida alpina, controllo attrezzatura e partenza.
RIENTRO: Ore 17,00 alle auto.
DIFFICOLTA': Medie/Difficile min.esperienza arrampicata e buona forma fisica
DISLIVELLO: 150 mt-400 mt.
ATTREZZATURA: Abbigliamento da montagna, zaino,acqua e barrette energetiche, casco, imbracacatura e scarpette arrampicata.
LA QUOTA COMPRENDE: Accompagnamento guida alpina UIAGM e assicurazione soccorso / recupero CNSA.
SERVIZI ESCLUSI: trasferimenti o quanto non incluso nella "quota comprende".
N. PARTECIPANTI:1-2.
QUOTA:A partire da 80€ max 2 persone
ISCRIZIONE: Versamento caparra 50% e saldo inizio attività.
In caso di maltempo verrà concordata una nuova data secondo disponibilità.